Scialpinismo in Val Visdende

Scialpinismo in Val Visdende

  • Autore: Albino De Bernardin, Andrea Rizzato 
  • Collana: Skialp
  • Editore: Idea Montagna
  • Pagine: 184 a colori
  • Anno: 2013
  • Formato: 15x21 cm
  • ISBN: 9788897299387
22,50 €

Aggiungi al carrello

IDEAM015

Nel variegato panorama editoriale gravitante sulle Dolomiti ben poco è stato scritto sulla Val Visdende, estremo lembo di montagne venete incastonate tra le Creste di Confine, le Dolomiti stesse e le Alpi Carniche. La vallata, famosa più per i suoi prati e i boschi di fondovalle, è invero sconosciuta nei suoi recessi più elevati, laddove la sequenza ininterrotta di cime si fonde con il cielo oramai prossimo all’Austria e all’Europa. Un vago sapore d’oriente si respira osservando i profili delle Alpi Giulie scintillare a levante, per poi sfumare verso i colossi ghiacciati dei Tauri a nord e alle più note Dolomiti schierate a sud. Uno spettacolo tanto ampio e sorprendente che non molti hanno avuto la fortuna di apprezzare. Tutto a qualche chilometro dal cuore del Cadore, dalla trafficata strada che unisce Santo Stefano alla vivace e frequentata Sappada; a una manciata di minuti dal Comelico e dalla via per la vicinissima Val Pusteria, ad un passo dalla verde Carnia. Un mondo intero di montagne, sorprendentemente condensate nei loro ambienti caratteristici, spunta di poco a lato del Piave, che proprio qui nasce e inizia la tormentata corsa verso il Mare Adriatico. Tra rocce dolomitiche, torri e spunzoni, colossi di pallido, compatto calcare e tavolati di graniti vulcanici si legge l’evoluzione geologica del territorio, semplicemente volgendo lo sguardo a giro d’orizzonte; una preziosa opportunità di osservazione e di scoperta. Laddove si fermano le foreste e iniziano le praterie o i ghiaioni si incuneano tra le vette, tutto sembra perfettamente in equilibrio, pur nelle evidenti differenze. Un’equilibrio di forme e colori, che va a disgregarsi, disciogliersi e mescolarsi nelle acque del fiume stesso, fino alla pace della pianura e del mare.
La Val Visdende è anche la valle dei silenzi, abbandonata com’è dalla stabile presenza dell’uomo, è un luogo dove il muto colloquio tra natura e escursionista può essere ancora coltivato. Come per un misterioso incanto infatti, sembra che tutti si siano dimenticati di questi luoghi quando altrove si apriva la porta ad uno sviluppo tumultuoso e spesso poco accorto, tanto che in quota non ci sono strutture turistiche, non si può salire in auto tra i boschi, non esistono funivie e piste da sci. La valle è ancora naturale! Non solo: descrivendone i possibili itinerari scialpinistici si coprono distanze notevoli (circa venti chilometri da est a ovest e dieci da nord a sud). Una sorta di vero e proprio gruppo montuoso, un territorio ampio e sufficientemente esteso anche per chi ama spaziare e cambiare prospettive, ambienti e scenari.
Ecco quindi l’obiettivo di questa guida scialpinistica: raccontare, descrivere, documentare cosa si trova all’interno del meraviglioso scrigno della Val Visdende quando la neve rende tutto ancora più affascinante e splendente. Una guida monografica, completa ed esaustiva delle possibilità scialpinistiche in zona, con il secondo fine, o buon proposito, di riproporre il tema della valorizzazione e della tutela dei luoghi con un gesto davvero concreto. È un inizio, un primo passo, ma speso nella convinzione che questi itinerari, con la bellezza che offrono, valgano più di mille parole.
Gli autori:

Albino De Bernardin

Nato e vive in Comelico a Costalta di Cadore, paese che stà avendo una certa visibilità grazie alle sue splendide case di legno ed alle opere artistiche legate ad esse, in una delle quali abita proprio Albino. Innamorato della montagna a tutto tondo, la pratica in tutte, o quasi, le sue espressioni. Pratica l'alpinismo ed ha salito cime di oltre 4000 m tra le quali il Monte Bianco, Il Lyskamm, il Monte Rosa ed altre. Continua, ostinatamente, ad arrampicare salendo... (oramai!) vie con difficoltà più vicine al III grado che superiori! Ma la sua passione è lo scialpinismo che pratica nonostante tutto sempre più assiduamente. Amante del ripido e dei canalini dolomitici è sceso fra le rocce del Cristallo, delle Tre Cime di Lavaredo, del Piz Boè e delle Dolomiti del Comelico ed ovviamente della sua amata Val Visdende. Questa è la sua prima pubblicazione.


Andrea Rizzato

Fotografo, escursionista e scialpinista, collabora con alcune case editrici e riviste legate alla montagna. Ha pubblicato: Le Stagioni delle Dolomiti, Panorama 2006; Dolomiti, Cento Itinerari Circolari, Panorama 2007; Dolomiti, Escursioni alle Malghe, Panorama 2009; Dolomiti, 150 Itinerari per Medi e Buoni Scialpinisti, Tamari Montagna Edizioni 2010; Dolomiti da Scoprire, Touring Club Editore 2011. È membro accademico del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna.

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

Spese di Spedizione

Fascia Totale Spese
Fino a €49,90 €3,90
Superiori a €49,90 gratuita
Consegna con Corriere Espresso in 24/48h

European Union: €14,90
Non-EU Countries: email for quote

Aziende ed Editori